Parrocchia Sant'Anna Madre della B.M.V. - Nettuno
Title
Title
Parrocchia Sant'Anna - Nettuno (RM)
Vai ai contenuti

< Menù

AVVISI
<>><<>><<>><<><>

...se Vuoi,
 per la Caritas Parrocchiale,
 puoi contribuire portando
 qualsiasi "Genere di Prima Necessità"
 Puoi lasciare il tutto sotto l'Altare
                   Grazie!

<>><<>><<>><<><>
...è stato creato
un Profilo FaceBook
della Parrocchia


<>><<>><<>><<><>

<>><<>><<>><<><>
...questo  Sito è a disposizione
di tutta
la Comunità Parrocchiale.
Si accettano suggerimenti
ed eventuale materiale da inserire...
Chi fosse interessato
può chiedere direttamente
a Don Luca
oppure può compilare il modulo
dove si possono inserire eventuali

Confessione e Misericordia di Dio

SANTI E MISTICI > - Pensieri del Santo Curato D'Ars -
  • Com'è grande la bontà di Dio: il suo buon cuore è un oceano di misericordia. Per quanto grandi possiamo essere, non dobbiamo mai disperare della nostra salvezza. E' così facile salvarsi!!!


  • Di cosa vi parlo? Consolatevi: vi annunzio la più grande di tutte le felicità! Vengo a spiegarvi tutte le grandezze della misericordia divina.


  • Diciamo spesso: "Mio Dio, abbiate pietà di me" come il bambino dice alla madre: "Dammi la mano, dammi il pane".


  • Dio mi ha usato la grande misericordia di non mettere in me nulla su cui potessi appoggiarmi, nè talento, nè scienza, nè sapienza, nè virtù.


  • Dio non ci perde mai di vista, come una madre non perde mai di vista il proprio figlioletto che inizia a muovere i primi passi.


  • E' soprattutto la fiducia che Dio chiede. Quando è incaricato lui di tutti i nostri interessi, ne va della sua giustizia e della sua bontà, se non ci aiuta e non ci soccorre.


  • Ecco, dobbiamo considerare come il più bel momento della nostra vita quello in cui possiamo tener compagnia a un così buon Amico. Andiamo dietro a lui con santo tremore: come peccatori domandiamogli, con le lacrime e il dolore, il perdono dei nostri peccati e saremo sicuri di ottenerlo. Riconciliati con lui, domandiamo insistentemente il dono della perseveranza.


  • Ecco, fratelli miei, vi mostrerò nel modo più semplice e più familiare quali disposizioni dovete avere accostandovi al sacramento della Penitenza. Sono cinque: la nostra Confessione, per essere buona e meritarci il perdono dei peccati, deve essere umile, smplice, prudente, intera, sincera. Se le vostre Confessioni sono accompagnate da queste condizioni, siate sicuri del perdono.


  • I nostri sbagli sono come dei granelli di sabbia accanto alla grande montagna delle misericordie di Dio.


  • Il buon Dio, al momento dell'assoluzione, si getta i nostri peccati dietro le spalle, il che vuol dire che li ennienta. Non franno mai più comparsa. I peccati che nascondiamo riappariranno tutti. Per nascondere bene i nostri peccati, bisogna che li confessiamo bene.


  • La misericordia di Dio è come un torrente straripato; trascina i cuori al suo passaggio.


  • Le nostre riserve asciugano la corrente delle Sue misericordie..... e le nostre diffidenze fermano i Suoi favori.


  • Poveri peccatori, quando penso che ve ne sono che morranno senza aver provato neppure per un'ora la gioia di amare Dio,


  • Questo buon Salvatore è così colmo d'amore che ci cerca dappertutto.


  • Se abbiamo le disgrazia di cadere tanto spesso nei tranelli del demonio, è perchè contiamo troppo sulle nostre risoluzioni e le nostre promesse e non abbastanza sul buon Dio.


  • Se ci sentiamo troppo colpevoli per chiedere perdono al buon Dio, rivolgiamoci alla Vergine santa e saremo sicuri del perdono.


  • Se il peccatore si smarrisce ulteriormente, questo tenero Padre non smette di cercarlo con la Sua grazia. Non è il peccatore che torna a Dio per chiederGli perdono, bensì è Dio stesso che corre dietro al peccatore e che lo fa tornare da Lui. Il Suo piacere più grande è quello di perdonarci.



Parrocchia Sant'Anna Madre della B.M.V.
Piazza Sant'Anna, 2 - Nettuno
Torna ai contenuti